News:

Special Olympics Golf Masters di Macau 

 

La mini delegazione Special Olympics Svizzera di Golf composta dall'atleta Alfio Lorenzetti e dal coach Nicola Valerio partita da Agno Sabato 18 aprile è giunta a Macau il 19 dopo un lungo viaggio. Ad accoglierli al loro arrivo all'aeroporto lo staff del Torneo internazionale di Macau che ha condotto i nostri rappresentanti al loro hotel. Il giorno seguente in attesa che tutte le delegazioni giungessero a Macau, la giornata è trascorsa visitando la zona di Taipa dove sorgono i più grandi complessi alberghieri, il campo da Golf ed il parco Taipa Grande. Lunga passeggiata che ha permesso ai nostri rappresentanti di rigenerarsi dopo le molte ore seduti in aereo.

In serata si è svolta la cena di accoglienza per tutti i team presenti, le autorità locali e gli organizzatori del torneo Special Olympics Golf Masters, durante la quale è stato presentato l'intenso ed interessante programma della manifestazione che oltre alla competizione golfistica prevede numerose attività culturali e sociali che permetteranno agli atleti di conoscersi ed immergersi nella cultura locale.
La lunga giornata di Martedì ha visto i partecipanti contribuire considerevolmente ad una campagna culturale e creare diverse opere pittoriche ed in serata la visione del film "Fast & Furios 7".
Mercoledì mattina ancora attività in comune e poi al pomeriggio inizio del torneo; per il nostro atleta è quindi iniziata l'avventura con le prime 9 buche presso il Caesars Golf Macau, giocate con Jason Elton giocatore residente a Macau e originario dell’Australia (primo round 44 colpi).
Giovedì attività artistiche alla mattina e allenamento al Driving Range al pomeriggio per prepararsi al meglio per le seconde 9 buche del venerdì.
Venerdì alla fine delle seconde 9 buche (40 colpi), meritato rientro in albergo e alcune ore di relax in piscina e a seguire Gran Gala con cena e premiazione alla presenza di numerose autorità e rappresentanti delle diverse aziende sponsor.
Prima di partire per il rientro la mini delegazione svizzera ha passato una giornata visitando altre zone di Macau ed in particolare ha effettuato la salita alla Macau Tower di ben 233 metri d'altezza, dopo di che lungo viaggio e rientro in Svizzera dove ad accoglierli erano presenti i familiari.
Tale magnifica trasferta ha regalato ai membri della delegazione la possibilità di conoscere i rappresentanti delle altre nazioni presenti (Danimarca, Svezia, Gran Bretagna, Austria, India, Corea, Zimbawe, Cina, Hong Kong, Africa del Sud, Taipei e Macau), confrontarsi con un'altra realtà e quindi poter vivere un'esperienza unica e forse irripetibile, tutto questo è stato possibile grazie alle famiglie e al sostegno di privati che hanno creduto nel progetto.
Un grazie particolare allo staff organizzatore del torneo.
 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
ffffff